Pantone si ispira alla tecnologia per le sue nuove tonalità metallizzate


Siamo sempre stati attratti dalle cose luccicanti, dall’iridescenza e dagli effetti olografici e probabilmente a questo è dovuto il successo di uno dei trend degli ultimi anni, un vero must che sembra non stancare mai, ma abbaglia chi lo guarda: l’imperativo è splendere.

Il metallico viene declinato in tantissime sfumature cromatiche e nei materiali più diversi, lo ritroviamo ovunque, dall’abbigliamento agli accessori quotidiani: smartphone metallizzati, borse shimmer, unghie dai colori graffianti e labbra effetto specchio.

Il metal ci invade e rappresenta una forte affermazione di stile in tutti i settori della moda e del design.

Metallic Shimmers, la nuova palette di Pantone

Pantone Color Institute non è sfuggito questo particolare e, come sempre, ci spinge a osare per andare oltre l’ordinario.

Metallic Shimmers è una nuova raccolta di brillanti tonalità metallizzate e perlacee, composta da oltre 200 nuance, dai più tradizionali argenti e dorati fino ad arrivare ai nuovissimo purple sequin e blue diode, utilizzabili in diversi campi del design.

metallic

Metallic Shimmers è l’ideale per creazioni in ambito abbigliamento e accessori ma anche per rifiniture, calzature, arredamento di interni, elettronica di consumo, cosmetici e qualsiasi altra superficie o finitura che possa emanare lucentezza e brillantezza, dove tutto si unisce per un’esperienza estetica più coinvolgente.

La tecnologia come influencer

Questi colori, oltre ad essere utilizzati da soli, possono essere affiancati ad altre tonalità, mettendole in risalto e creando contrasti di luci e ombre, dalle tenui sfumature carne, ai delicati colori pastello, fino ad arrivare ai neutri per poi osare con colori più vivaci, assolutamente incredibile l’accostamento coi neri e bianchi.

Laurie Pressman, VP presso Pantone, afferma che il colore, negli anni precedenti, seguiva specialmente l’influenza dettata dalla moda, ma adesso bisogna guardare soprattutto all’elettronica come se fosse una sorta di influencer.

La maggior parte di questi oggetti, se consideriamo soprattutto smartphone, pc, tablet o la macchina fotografica, vengono visti come veri e propri accessori.

Che si tratti di un cellulare rosa nel palmo della tua mano o di un paio di cuffie rosso ciliegia sulle orecchie, Pantone ha visto le finiture metalliche dei nostri gadget influenzare il mondo del design e cinque anni fa, la società ha iniziato a sviluppare una propria linea di colori incentrata sul metallo.

La nuova linea di Pantone è anche uno strumento per l’industria dell’elettronica di consumo, infatti ha collaborato sia con LG sia con Huawei negli ultimi anni, che hanno poi rilasciato device dalle finiture metal.

Quali sono i mercati per il coloring metal

Il coloring metal è un processo estremamente faticoso per alcuni materiali e può coinvolgere diversi tipi di trattamenti industriali.

La corrispondenza dei colori con i fornitori avviene quasi sempre fuori dalla catena di montaggio, ma sono indispensabili i campioni metallici, che sono tecnicamente pigmenti applicati sulla carta, perché sono un riferimento visivo davvero utile nel processo di progettazione: guardare delle tinte simili, è diverso rispetto ad immaginarle.

metallic

Quali sono gli altri mercati su cui ha puntato Pantone? Sicuramente ogni azienda che produce beni di largo consumo. Dall’arredamento d’interni alla moda alla cosmesi, lo shimmer è sulla bocca di tutti, in tutti i sensi.





Source link

Pantone ha creato un colore impossibile da ignorare per parlare di inclusione


È possibile vivere una vita senza colori? Tutto ciò che siamo, tutto ciò che ci circonda è fatto di colori. Sono in grado di trasmetterci qualcosa che va oltre una semplice informazione oggettiva, hanno una potentissima influenza sul nostro cervello: il colore comunica con noi, ci racconta qualcosa, e inoltre, chi lo osserva, alla fine, impara sempre qualcosa.

#Unignorable, il Pantone che non può essere ignorato

Riconoscere di avere un problema è il primo passo verso la guarigione. Questa è una delle prime cose che impariamo a nostre spese ed è anche una delle più difficili da accettare. La nostra società è formata da una moltitudine di persone, molte delle quali soffrono ogni giorno per tanti motivi che noi nemmeno vediamo. Siamo così concentrati su noi stessi e sulle nostre questioni personali che ci sembra quasi assurdo guardare oltre il nostro naso, arrivando ad ignorare, per esempio, il malessere di un amico che ha da poco perso il lavoro, o semplicemente di chi non ha la forza di reagire e non vede uno spiraglio di miglioramento nella propria vita.

Come si fa a rendere visibile l’invisibile? Sarà stata questa la domanda che ha spinto United Way, un associazione canadese no profit, a chiedere aiuto a Pantone Color Institute™ per evidenziare alcune questioni locali invisibili agli occhi della maggior parte della gente, come la povertà, la disoccupazione giovanile, l’isolamento sociale, la violenza domestica, la fame, la salute mentale e le disuguaglianze nell’istruzione.

La risposta di Pantone è stata geniale, come sempre: la creazione di un colore che non passerà certamente inosservato, Unignorable, appunto. Descritto da Laurie Pressman, VP del Pantone Color Institute, come una tonalità accattivante e vivace che irradia calore ed energia pura, richiama l’attenzione ma non risulta ingombrante o aggressiva. Una sfumatura di corallo che enfatizza ma non stanca, si distingue e spinge ad agire.

Illustrazione di Malika Favre

Show Your Local Love, la campagna contro i problemi locali

La campagna di United Way, con una mossa audace e creativa, è stata lanciata il 29 settembre alla Nuit Blanche di Toronto. Un’installazione d’arte interattiva nel cuore della città, a Nathan Phillips Square, raggiungibile dalle 19 alle 7 del mattino. L’intento è stato quello di far sentire le sensazioni di isolamento, di impotenza e incertezza che milioni di persone sono costrette a vivere ogni giorno, cercando una soluzione, coinvolgendo tutti a fare qualcosa, a ritrovarsi, ad accettare i problemi e ad andare avanti, insieme. La risposta è stata molto forte, lo si può evincere anche dai social, dove i visitatori dell’installazione hanno partecipato e condiviso la propria esperienza su i propri profili con l’hashtag ufficiale #Unignorable.

“Problemi come la povertà, la disoccupazione giovanile e l’isolamento sociale hanno un impatto negativo sulle nostre comunità” afferma il Presidente e Amministratore delegato della United Way Greater TorontoDaniele Zanotti . “Per affrontare questi problemi complessi, abbiamo bisogno che tutti, in tutto il Canada, mostrino il loro sostegno, ma prima abbiamo bisogno della loro attenzione” .

L’arte affascina e unisce tutti, questo è assodato, e ancora una volta è sempre l’arte ad essere traghettatrice di anime ammaliate e incuriosite. L’illustratrice francese Malika Favre, già famosa per molte sue collaborazione con Vogue, BAFTA, Sephora  e The New Yorker , ha stupito tutti con i suoi disegni attraverso la delicatezza delle forme geometriche e delle linee pulite, rappresentando i problemi che affliggono gran parte della comunità, facendo riflettere chi, incantato, osserva queste forme venir fuori dalla brillantezza di questo sfondo, il nuovo colore più riconoscibile al mondo.

Illustrazione di Malika Favre

 

Illustrazione di Malika Favre

La consapevolezza di un problema è solo il primo step per raggiungere l’obiettivo prefissato. Cambiare la propria vita è qualcosa di ammirevole, ma migliorare la condizione di qualcuno che sta attraversando un periodo orribile, nonostante le proprie priorità, è qualcosa di #Unignorable.





Source link

show