Microsoft ha messo online i codici sorgente di MS-DOS come open source


Microsoft ha rilasciato MS-DOS 1.25 e MS-DOS 2.0 come open source: un passo storico del sistema operativo che ha scritto la storia dell’informatica.

Cosa c’è nei file messi su GitHub da Microsoft

Non è la prima volta che il sistema operativo è stato rilasciato come progetto open source ma, secondo Microsoft, questa volta sarà molto più semplice sfruttare i dati messi a disposizione. L’azienda ha infatti dichiarato: “Stiamo caricando MS-DOS come open source su GitHub per renderlo facilmente fruibile da tutti”. Qui è possibile consultare la repository.

1200px-MS-DOS.svg

LEGGI ANCHE: Microsoft vuole mettere LinkedIn dentro Outlook e le altre app di Office

L’azienda fondata da Bill Gates ha caricato i sorgenti delle due versioni del sistema operativo su GitHub, offrendo la possibilità di consultare il codice del sistema operativo, scritto in  assembly per Intel 8086, senza alcuna particolare limitazione.

micro

LEGGI ANCHE: Anche Microsoft nella corsa per costruire l’auto del futuro: arriva l’accordo con Volkswagen

Nell’annuncio ufficiale, sono state rese note alcune particolarità di uno dei sistemi operativi più famosi al mondo:

  • Tutto il codice sorgente per MS-DOS 1,25 e 2,0 è stato scritto nel codice assembly 8086
  • Il codice sorgente per la versione iniziale di 86-DOS risale al 29 dicembre 1980
  • Il codice MS-DOS 1,25 risale al 9 maggio 1983 e comprende solo 7 file sorgenti, inclusa la shell della riga di comando MS-DOS originale: COMMAND.ASM
  • MS-DOS 2.0 risale all’incirca al 3 agosto 1983 ed è cresciuto considerevolmente in termini di sofisticazione (e dimensioni del team); è composto da 100 file .ASM
  • Ci sono alcuni file interessanti di documentazione (.TXT, .DOC). Molti meritano una lettura

LEGGI ANCHE: Microsoft lancia un programma di formazione sulle competenze digitali da 100 milioni

“Divertiti ad esplorare le basi iniziali di una famiglia di sistemi operativi che hanno contribuito ad alimentare l’esplosione della tecnologia informatica su cui tutti noi facciamo affidamento per così tanto della nostra vita moderna!” è l’invito finale di Microsoft ad approfittare della possibilità di studiare una risorsa così interessante.

 





Source link

show