Ninja Morning, il buongiorno di lunedì 24 settembre 2018


Facebook

Facebook potrebbe svelare questa settimana Portal, il suo primo smart display. L’indiscrezione arriva da Cheddar che ha sottolineato come questo prodotto avrà un funzionamento molto simile a Amazon Echo Show con in più una serie di opzioni strettamente social. Portal sarà disponibile in due varianti che si dovrebbero differenziare principalmente per la dimensione dello schermo.

ninja

NextDoor

E arrivato la scorsa settimana anche in Italia Nextdoor, il social network di quartiere, che ha l’obiettivo di creare comunità sicure e protette di soli vicini di casa. Nextdoor esiste dal 2011 e sono già stati creati oltre 200.000 quartieri in cui gli utenti possono aggregarsi e scambiarsi informazioni, senza che nessuno fuori da quest’area possa interagire con voi o leggere i vostri contenuti “pubblici”.

In Europa. Nextdoor è arrivato nel Vecchio Continenente nel 2016, passando da Paesi Bassi, Francia, Regno Unito e Germania. Nextdoor non punta ad essere solo un social network geolocalizzato, ma qualcosa di più con necessità di iscriversi solo se si risiede davvero in quel quartiere e con quartieri decisi dal team e quindi non calcolati in modo assoluto grazie ad un raggio o dei banali riquadri. In questo modo i quartieri saranno sensati e creati in base a logiche vicine a quelle di aggregazione che già esistono nella vostra città o nel vostro paese. Potrete poi aggiungere i quartieri confinanti al vostro, nel caso l’area di vostra “pertinenza” sia più ampia di quella proposta da Nextdoor. Ma non più di questo. Non potrete quindi “entrare” nei quartieri diversi dal vostro e da quelli confinanti e gli altri non potranno leggere le vostre discussioni.

Credimi

Credimi la scorsa settimana ha annunciato un aumento di capitale da 10 milioni di euro. La società, specializzata nel factoring digitale che in poco più di un anno ha erogato finanziamenti per 170 milioni di euro a oltre 3 mila imprese, ha rafforzato il capitale per aumentare gli investimenti in tecnologia, sviluppo di prodotto e marketing digitale. Con questa operazione, alla quale contribuiscono in parte gli investitori dei round precedenti, entrano a far parte dell’azionariato anche i fondi di investimento di United Ventures, in qualità di lead investor, e Vertis.

“La fiducia accordataci è la testimonianza di quanto di importante è stato fatto fino ad oggi, ma è anche un nuovo punto di partenza – ha spiegato Ignazio Rocco di Torrepadula, founder e CEO di Credimi – questa operazione ci permetterà di affiancare sempre più imprese, rendendo loro accessibile il factoring in modo semplice e veloce, grazie alla tecnologia. Ad oggi un’azienda può venire da noi con crediti di 2-3 milioni e vedersi liquidare l’operazione in 3-4 giorni”.

ninja

Ignazio Rocco di Torrepadula

Cerotto high tech

Trasparente, ultrasottile e superleggero, è nato il primo cerotto hi-tech invisibile che trasforma la pelle in un altoparlante: realizzato per aiutare persone con problemi all’udito dall’Istituto nazionale Ulsan di scienza e tecnologia (Unist), in Corea del Sud, potrà trovare applicazione anche nei sensori smart del futuro e in dispositivi indossabili per monitorare lo stato di salute. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Science Advances.

Nanomembrana. I ricercatori guidati da Saewon Kang hanno sviluppato una nanomembrana praticamente invisibile che può essere attaccata su qualsiasi superficie e produrre suoni. Questo tipo di materiale presenta straordinari vantaggi: è estremamente flessibile, superleggero, ha un eccellente adesività e grazie a un microscopico circuito d’argento integrato in essa è anche in grado di condurre l’elettricità. “Queste membrane sono in grado di rilevare suoni e riescono ad adeguarsi anche alle superfici irregolari o che cambiano conformazione senza danneggiarsi o rompersi – ha spiegato Kang – le potenziali applicazioni sono davvero tante”.
ninja

Gli appuntamenti di oggi

BIOTECH WEEK – Scienza e biotecnologie protagoniste in oltre 35 città italiane. Al via, da oggi fino al 30 settembre, la sesta edizione della Biotech Week. Sette giorni di eventi e manifestazioni per raccontare le biotecnologie e celebrare il ruolo chiave che il biotech ha, e sempre più potrà avere, nel migliorare la qualità della nostra vita. Una settimana durante la quale, lungo tutto lo stivale, oltre che in 4 continenti e 16 Paesi europei, sarà possibile intraprendere un affascinante viaggio alla scoperta di un settore che ha generato nel 2016 un fatturato di oltre 11,5 miliardi di euro a livello nazionale e che conta, a fine 2017, 571 imprese attive nelle aree salute, agricoltura e zootecnia, industria e ambiente. La manifestazione, lanciata nel 2003 in Canada, e sbarcata in Europa nel 2013, per volontà di EuropaBio, in occasione del 60° anniversario della scoperta della struttura del DNA, è coordinata e promossa in Italia da Assobiotec. QUI il programma completo.





Source link

show