Week in Social: dall’arrivo di Snap Camera al tasto info su Facebook


La settimana più spaventosa dell’anno ormai giunge al termine. Ma non abbiate paura se i festeggiamenti di Halloween ti hanno fatto perdere gli ultimi aggiornamenti del mondo dei social network ci pensa la Week in Social.

Quindi mettetevi comodi e preparatevi a nuove feature e nuovi aggiornamenti appena introdotti e che forse ancora non conoscete.

 

Snapchat introduce Snap Camera per desktop

Pochi giorni fà Snapchat ha annunciato il lancio di Snap Camera: un’applicazione gratuita che è stata concepita per gli utenti desktop con l’obiettivo di utilizzare tutte le lenti di Snapchat anche mentre usano il computer.

Snap Camera permetterà di scegliere tra centinaia di lenti, da quelle più classiche realizzate da Snapchat ai nuovi modelli creati giornalmente mediante Lens Studio dalla community degli Autori di Lenti.

weekinsocial

Per iniziare utilizzarla è semplicissimo. Basterà scaricare l’app Snap Camera sul desktop e automaticamente si sincronizzerà con la fotocamera collegata al computer oltre che funzionare in abbinamento ad alcune delle piattaforme e app di condivisione video come YouTube o app come Skype e Google Hangouts.

Il divertimento è assicurato.

 

Facebook testa un nuovo layout per le Storie

Secondo le ultime indiscrezioni Facebook pur di far utilizzare le Storie anche all’interno della sua piattaforma, oltre che su Instagram, le sta provando tutte.

Infatti le Storie di Facebook non hanno ancora raggiunto un vero e proprio successo e sono ancora pochi gli utenti che le utilizzano. Per ovviare a questo problema pare che stia testando un nuovo layout di visualizzazione da mobile che è stato diffuso qualche giorno fa dal consulente inglese Matt Navarra.

Dqv-5RuXcAENQcc

Come è possibile vedere il nuovo layout delle nuove storie occuperebbe tutta la parte superiore del nostro news feed da mobile, con una configurazione di righe 2×3 e un Carousel composto da 3 pagine con sei storie su ciascuna. Ciò significa che Facebook mostrerà 18 Storie nella parte superiore dei nostri feed di notizie.

Forse le storie di Facebook saranno presto in grado di prendere il sopravvento. Oppure Facebook semplicemente ha notato che la condivisione di contenuti sulla sua piattaforma principale è in calo e che le storie sono la sua unica speranza.

Ad ogni modo, solo il tempo saprà svelarci la verità.

Ecco cosa ne pensa Luca La Mesa, docente di Ninja Academy, al riguardo:

Le Stories sono il futuro dei social e Facebook sta cercando i vari modi per farle decollare sulla sua piattaforma. Personalmente le uso molto su Instagram mentre su Facebook hanno probabilmente bisogno di extra supporto

Su Facebook arriva il tasto Info

Vi sarete forse accorti che da qualche giorno su alcuni articoli condivisi nel news feed di Facebook da alcune testate giornalistiche è comparsa una piccola icona animata. L’icona richiama visivamente il simbolo delle informazioni e infatti cliccandola fornisce maggiori informazioni sulla fonte da cui proviene quella notizia.

E’ probabile però che questo aggiornamento non vi sia saltato agli occhi poiché compare solo su alcuni determinati post. E’ possibile visualizzarla in basso a destra dei post condivisi da testate giornalistiche esterne a Facebook ed appare come un piccolo badge.

weekinsocial

Le informazioni che ci fornisce vengono pescate da Wikipedia e inoltre ci dà altre informazioni sulla data di iscrizione della testata  sul social network  e altre informazioni utili suddivise per argomento o fonte.

L’obiettivo di questa nuova feature è quello di dare agli utenti maggiore trasparenza e riconoscibilità ai contenuti che provengono da fonti esterne alla piattaforma oltre che consentire al lettore di riconoscere la fonte da cui proviene e la sua storia.

Anche Luca La Mesa ha commentato la novità:

Novità importante ma la speranza è che siano gli utenti a farsi venire dubbi sulle fonti delle notizie per controllarne l’attendibilità prima di condividerle.

Google introduce il pulsante segui sulle schede Google My Business

Questo aggiornamento risulterà particolarmente utile per tutti coloro che hanno un’attività locale e per i SEO specialist o webmaster.

In molti ci siamo domandati in che modo Google avrebbe potuto colmare il vuoto della chiusura di Google+. Ed ecco che arriva una notizia interessante direttamente dal blog di Google che annuncia l’arrivo del pulsante “Segui” nelle schede delle attività commerciali nell’App Google Maps.

Il pulsante Segui al momento sarà presente solo all’interno dell’app Google Maps per Android e permetterà ad ogni utente di vedere i post di Google My Business dell’azienda direttamente nella scheda “For You” di Google. In questo modo l’utente invece di cercare ogni singola attività per vedere i post pubblicati con questo nuovo aggiornamento potrà racchiudere in un unica scheda tutti i post delle attività che segue.

Week In Social

La novità non riguarderà solo le attività già esistenti ma anche quelle che sono in via di apertura. infatti già da qualche mese la piattaforma permette di creare un profilo per tutte le attività che ancora devono aprire i battenti, permettendo alle stesse di comunicare con il proprio pubblico fino a 3 mesi prima dall’apertura, in modo da poter anticipare novità e comunicazioni.

Grazie alla scheda “For You” Google consiglierà agli utenti le attività commerciali più interessanti in base alla cronologia e alle ricerche dei propri clienti, offrendo così molte più opportunità alle attività locali di accedere ai feed degli utenti con notizie, eventi ed offerte sotto forma di post su Google My Business.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *