Google investe nell’Intelligenza Artificiale della giapponese Abeja


Google va a caccia di soluzioni di machine learning in Giappone e investe (per una cifra che non è stata rivelata, ma che secondo Tech Crunch potrebbe essere di poco inferiore ai 10 milioni di dollari) in Abeja, una startup di Intelligenza Artificiale. La compagnia (basata a Tokyo, fondata nel 2012 da Yousuke Okada, 53 milioni di finanziamenti raccolti finora, escluso l’ultimo round con Google) ha parlato di “un investimento di Serie C” e che collaborerà con Mountain View in settori come “la vendita al dettaglio e la produzione” (retail and manufacturing). Abeja lavora infatti a soluzioni per negozi al dettaglio per migliorare il percorso o il traffico dei clienti in base all’analisi delle immagini e alle tecnologie di machine learning.

LEGGI ANCHE: Da Siri a Silk Labs, tutte le aziende di AI comprate da Apple

google

President & Representative Director Abeja – Yousuke Okada

Abeja Platform

Il prodotto principale della startup giapponese è una piattaforma (tecnicamente una Platform as a Service) che utilizza l’apprendimento automatico per aiutare le aziende a sviluppare analisi dai dati dei clienti e delle vendite al dettaglio. Si chiama Abeja Platform ed è una suite di analytics che secondo la società sarebbe utilizzata da più di 150 aziende. Abeja Insight for Retail, un altro dei suoi prodotti, è una soluzione di analisi dei negozi del settore retail è stata adottata da oltre 520 negozi di oltre 100 aziende. “Abeja – ha detto Shinichi Abe, Managing Director di Google Cloud Japan a Tech Crunch – ha capacità tecniche e competenze nel Machine Learning ed è rispettata in tutto il settore per la sua esperienza di collaborazione e l’efficace implementazione delle sue soluzioni tecnologiche. Questo investimento apre la strada alla collaborazione con Abeja in soluzioni innovative nel settore retail e manifatturiero, così come in altri settori verticali”.

Big G e l’Intelligenza Artificiale

Google ha acquisito startup in India e Singapore  che si occupano di Intelligenza Artificiale. In Cina, in particolare a Pechino, un anno fa ha aperto un laboratorio, mentre in Europa nel 2014 ha acquisito la startup DeepMind.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *