Gli investitori internazionali cercano idee, startup e brevetti innovativi in Italia


Lo scouting di nuovi talenti nel settore della tecnologia e dell’innovazione è sempre in atto, anche da parte di operatori internazionali e provenienti da altri continenti.

L’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane è in continuo contatto con Business Angel, Venture Capitalist, fondi d’investimento, acceleratori e incubatori, e quest’anno ha selezionato oltre 100 operatori internazionali per la partecipazione alla  Maker Faire Rome 2018.

Un luogo di incontro per realtà tecnologicamente all’avanguardia e per startup che si affacciano ora in un settore in cui esiste ancora la possibilità di raggiungere vantaggi competitivi anche in assenza di rilevanti capitali.

LEGGI ANCHE: Dal sesto dito ai droni tattili: 10 progetti di robot che ti salvano la vita

Credits: Depositphotos #185004548

Credits: Depositphotos #185004548

I fondi internazionali e gli acceleratori presenti alla Maker Faire

Tra gli operatori che finanziano startup e progetti di innovazione e che sono alla ricerca di giovani talenti, ci saranno Quest Ventures (Singapore), un fondo leader per le aziende che hanno scalabilità e replicabilità nelle grandi comunità di internet; la società di gestione degli investimenti quali la sudafricana Adinah Capital Partners, o la svizzera BackBone Ventures che rivolge la propria attenzione agli investimenti iniziali e di avviamento, principalmente nel settore dei progetti innovativi di TIC, FoodTech e tecnologie dirompenti.

Parteciperanno inoltre, aziende e acceleratori in cerca di brevetti come la francese Manifesto Innovation Accelerator di Danone e About Communications (bluArc), compagnia telefonica Canadese in crescente espansione territoriale; incubatori come lo Zagreb Entrepreneurship Incubator, che nel 2014 è stato premiato come il miglior istituto di sostegno all’imprenditorialità in Croazia dal Ministero dell’imprenditoria e dell’artigianato.

LEGGI ANCHE: Come potenziare il tuo negozio con il digitale in 5 mosse

investitori internazionali in Italia

Credits: Depositphotos #52457371

Come far conoscere i progetti innovativi

Fare networking è ancora il primo passo per lo scambio di competenze, ma sono necessari soprattutto luoghi in cui le imprese possano affacciarsi per mettere in mostra i propri prodotti tecnologici, a cominciare dalle piccole e medie imprese, ma anche da quelle piccolissime.

LEGGI ANCHE: Ecco i pionieri del futuro che apriranno la Maker Faire Rome

“Maker Faire si conferma anche come uno straordinario palcoscenico che ospita talk, seminari e incontri scientifici grazie ai quali si può vivere appieno l’esperienza delle grandi trasformazioni tecnologiche in atto”, ha dichiarato Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *