Amazon testa la tecnologia dei negozi senza cassa anche nei grandi magazzini, secondo i rumors


Secondo quanto riferito dal Wall Street Journal, Amazon sta già testando la sua tecnologia per i negozi senza cassa né cassieri anche nei grandi magazzini. Dovrebbe trattarsi, in pratica, di negozi più grandi e con una maggiore varietà di prodotti.

Amazon potrebbe quindi puntare a rendere i suo Amazon Go vere e proprie catene, con negozi di diverse dimensioni, dopo le prime aperture a Seattle, Chicago e San Francisco.

LEGGI ANCHE: Amazon Go cresce, in arrivo altri 6 negozi (senza casse né cassieri)

By SounderBruce - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56922594

Criticità di Amazon Go

I negozi senza cassa del colosso dell’eCommerce utilizzano telecamere e software per rilevare gli articoli che i clienti mettono nel carrello e li addebitano direttamente sul loro account, consentendo di cambiare idea o lasciare tutto fino al check-out.

Gli Amazon Go già esistenti hanno le dimensioni di un piccolo negozio di generi alimentari, quindi molto più piccoli di un supermarket, con meno articoli e meno clienti da tenere sotto controllo. Sarebbe proprio questo uno dei principali problemi dei negozi di Amazon: gestire un numero consistente di clienti al proprio interno, lo stesso motivo per cui l’apertura dei primi store è stata ritardata nel 2017.

Stando a quanto riportato dal WSJ, però, Amazon avrebbe migliorato il proprio software, grazie all’esperienza maturata nei primi negozi già aperti e ora starebbe testando la tecnologia in “uno spazio più grande, progettato come un grande negozio”.

LEGGI ANCHE: Amazon potrebbe aprire a Londra i primi negozi in Europa senza cassieri

amazon go

I piani per il futuro

Secondo le fonti, inoltre, “l’applicazione più probabile” di tale tecnologia è per Whole Foods, la catena di supermercati che Amazon ha acquistato a giugno 2017, anche se l’azienda aveva già dichiarato in passato che non prevedeva di implementare la tecnologia nei negozi della catena.

Amazon avrebbe, insomma, grandi piani per i suoi negozi senza cassiere, con quasi 3.000 aperture previste entro il 2021. Ciò consentirebbe alla società di competere con catene come Walmart e, per farlo, sarebbe necessario progettare store di diverse dimensioni, dal piccolo negozio di vicinato ai grandi supermercati.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *