6 trend di marketing che dovresti conoscere per restare al passo con l’innovazione


Se gennaio è il mese dei buoni propositi e delle previsioni sul futuro, perché non scomodare un autore del passato per far luce su quelli che saranno i trend di marketing che vedremo comparire in questo 2019? Iniziamo, allora, da una citazione.

“Nulla diventa mai reale finché non viene vissuto” – John Keats

Le parole del poeta inglese continuano a suonare vere quasi 200 anni dopo che furono scritte, specialmente per le aziende. In effetti, uno studio di Forrester Consulting commissionato da Adobe ha rilevato che l’80% dei responsabili delle decisioni aziendali ha affermato che migliorare l’esperienza dei clienti della propria azienda era tra le priorità nell’anno a venire. Lo stesso vale per la fidelizzazione dei clienti (81%). Hanno anche sottolineato che riserveranno  una maggiore attenzione alla personalizzazione degli annunci pubblicitari e verso esperienze mobile più coinvolgenti.

Analizzando i dati di diverse ricerche abbiamo perciò messo in risalto sei tendenze da seguire e includere nelle strategie di marketing per l’anno appena cominciato. Eccole.

1. Le persone danno fiducia agli esseri umani e ai contenuti preziosi, non agli annunci

Sapevamo già della fuga messa in atto dagli utenti negli ultimi anni a causa dell’invasione della pubblicità, trasversalmente su diversi media.

Uno studio Nielsen del 2015 aveva già evidenziato come le prime quattro fonti più affidabili per le persone fossero il passaparola positivo (di persone che conosciamo), i siti di marca, quelli editoriali e le recensioni.

trend di marketing 2019 fiducia

Gli annunci pubblicitari erano pressoché al fondo della lista e durante gli anni il trend non è cambiato: infatti, il  30% degli utenti web globali utilizzerà sistemi di ad-blocking entro la fine del 2019. Questo significa che gli annunci tradizionali rischiano di non raggiungere nemmeno il 30% dei potenziali destinatari.

Dobbiamo perciò abbandonare completamente quel tipo di pubblicità? Non necessariamente.

Bisogna però fare una considerazione: gli annunci devono essere percepiti come preziosi dal consumatore. In poche parole, devono essere in grado di portare valore. Ecco perché un trend di marketing di sicuro impatto nel 2019 sarà proprio l’esperienza pubblicitaria di valore.

Saranno irrinunciabili, cioè, gli sforzi che si profonderanno nel content marketing, nell’influencer marketing, nelle partnership e in tutti quei metodi progettati per offrire valore reale al pubblico.

2. La personalizzazione è la chiave

Le generalizzazioni – come i luoghi comuni – sono l’esatto opposto della creatività.

Il tuo pubblico è composto da molte persone diverse che non hanno più voglia di sentirsi solo “un altro potenziale acquirente”. Le persone sono uniche e questa spinta all’affermazione della propria individualità non è cosa nuova, ma forse nel mondo dell’advertising è un concetto troppo poco esplorato proprio dagli addetti ai lavori.

Le persone vogliono essere viste. E vogliono che questa visione sia individuale, soprattutto da parte dei brand nei quali intendono investire. Questo si traduce nella capacità di far vivere esperienze personalizzate per ogni individuo, che consentano di fornire contenuti ad hoc in base a specifici interessi.

Secondo uno studio condotto da Salesforce , il 57% degli intervistati ha dichiarato di essere disposto a fornire le proprie informazioni personali in cambio di offerte e sconti personalizzati. Nello stesso studio, il 53% ha dichiarato che sarebbe disposto a fornire i propri dati  per un’esperienza di shopping più personalizzata.

Nella tua strategia quindi, includi questo trend di marketing che punta alla valorizzazione dell’individuo.

netflix personalizzazione utente

Con la disponibilità di dati come la cronologia degli acquisti, il comportamento dei consumatori e i link cliccati, i contenuti personalizzati non sono mai stati così semplici.

Aziende come Netflix e Amazon stanno già sfruttando il potere della personalizzazione. L’accesso al tuo account Netflix , ad esempio, ti mostra immediatamente la prova di ciò: banner, caroselli, ordine, grafica, testo e ricerca sono tutti personalizzati per te.

LEGGI ANCHE: Quali saranno i social media trend del 2019 e come usarli al meglio

3. La ricerca conversazionale è un trend non solo di marketing, ma sociale

Con assistenti virtuali come Okay Google, Siri e persino Hey Alexa, il modo in cui cerchiamo le cose è cambiato. Non è più il pubblico che digita le sue query di ricerca. Ora, la maggior parte delle persone “parla” ai propri dispositivi. Questo ha necessariamente portato a sostituire i termini di ricerca individuali a favore di frasi e domande complete.

Uno studio mostra che questa tendenza è particolarmente popolare nelle giovani generazioni – con il 71% di quelli di età compresa tra 18 e 28 che utilizzano dispositivi attivati ​​dalla voce. Questo numero scende notevolmente, al 39%, quando passiamo a un pubblico di età compresa tra 44 e 53 anni. Con il passare degli anni, questa tendenza si espanderà e avrà un impatto su un target sempre più ampio.

trend di marketing ricerca vocale

Tip: All’interno della tua strategia SEO, concentrati sulle query di ricerca che imitano il linguaggio naturale e la sintassi umana.

LEGGI ANCHE: Come ottimizzare i tuoi contenuti per la ricerca vocale

4. Capire come i tuoi clienti comunicano è vitale

La tecnologia si è evoluta moltissimo negli ultimi anni e sta continuando a farlo.

Non è inusuale che i bambini, ad esempio, se posti di fronte a diversi supporti visivi e/o interattivi, si aspettino che essi funzionino tutti nello stesso modo. O nei modi a cui loro sono più abituati.

Come? Ad esempio, come in questo video.

I nostri clienti non sono diversi dalla maggioranza dei bambini. Si aspettano che le aziende comunichino con loro nel modo che preferiscono. Ecco perché è così importante che i marketer siano consapevoli delle preferenze di comunicazione dei loro clienti.

Di nuovo, la ricerca vocale è il focus: alcuni studi affermano che quasi il  50% di tutte le ricerche  sarà effettuata attraverso la ricerca vocale entro il 2020.

La bambina del video (e milioni come lei) è già sintonizzata su questo trend. E crescerà in un mondo in cui smartwatch e altoparlanti intelligenti saranno la norma. Si aspetta perciò che le aziende tengano continuamente il passo con le nuove tecnologie che sono già “abitudine”.

LEGGI ANCHE: 9 modi per aumentare fiducia e credibilità nel tuo brand

5. La disponibilità e l’autenticità combatteranno la mancanza di relazioni

Non c’è modo di fermare l’automazione del marketing e della tecnologia. Questi progressi aiutano a crescere in modo più efficace, a prendere decisioni migliori e a risparmiare denaro.

Tuttavia, il lato oscuro del progresso è che esso avviene talvolta a discapito delle relazioni che gli stessi marketer costruiscono con i membri del proprio pubblico.

trend marketing 2019 rapporti personali

Sebbene l’automazione possa coprire attività di base, è importante fare del proprio meglio per aggiungere un tocco personale o offrire aiuto diretto quando possibile.

Le relazioni  interpersonali diventano – di nuovo – un punto centrale. Conoscere meglio e davvero le persone aiuterà a ridurre quella distanza che la tecnologia ha in certi versi esasperato, spingendo i nostri clienti a fidelizzarsi e rimanere con noi più a lungo (e sì, a spendere anche più denaro).

6. La “ricerca sensoriale” sarà sempre più utilizzata

La nostra cultura è in gran parte visiva. I nostri telefoni ci permettono di documentare e annotare le nostre vite quotidiane nei minimi dettagli. Facciamo una foto da ricordare. Registriamo un video da ricordare.

Non dovrebbe essere una sorpresa, quindi, che uno dei trend di marketing – soprattutto per il mondo eCommerce – sia la proliferazione della ricerca visiva.

Quando si invia un’immagine come criterio di ricerca, la tecnologia AI ne  analizza il contenuto e il contesto per determinare tutta una serie di risultati, inclusi quelli strettamente correlati.

Ad esempio, Wayfair, un’azienda di mobili e articoli per la casa, ha implementato la ricerca visiva nel suo eCommerce. Un acquirente può scattare una foto di una sedia che vede mentre è in giro a fare la spesa o a prendere un drink con un amico  e caricarla per ottenere oggetti simili.

trend marketing 2019

Secondo Gartner, i marchi che adotteranno la ricerca visiva (e vocale) in questi primi mesi del 2019 potranno aumentare le proprie entrate del 30% entro il 2021.

L’ascesa della ricerca visiva fa parte di un trend di marketing,  più esteso, di “ricerca sensoriale”: arriveremo presto a una ricerca per sapori o profumi?





Source link