5 consigli per rendere più efficace la tua strategia di Inbound Marketing


Fare in modo che le persone scelgano i tuoi prodotti o servizi rispetto a quelli dei concorrenti non è un compito facile, ed ecco perché nel mondo del digital nulla può essere lasciato al caso e ogni azienda dovrebbe avere una strategia di marketing sempre aggiornata.

In particolare quando i clienti, o potenziali clienti, cercano notizie sull’azienda o sul prodotto online, bisogna essere pronti a catturare la loro attenzione, fornendo risultati utili e ingaggianti, che li conducano verso il sito web e quindi verso l’acquisto.

Il concetto di Inbound Marketing è basato proprio su questo: la possibilità di essere trovati dal consumatore in modo naturale. Il consumatore di oggi è infatti molto più consapevole rispetto al passato, e preferisce informarsi autonomamente sui prodotti e sulle aziende, in base ai propri interessi e alle proprie esigenze.

Il primo punto di contatto tra brand e persone, nell’ottica dell’Inbound Marketing, può essere ad esempio il blog, ma ci sono anche altri strumenti utili allo scopo. Vediamoli insieme.

inbound marketing

Credits: Depositphotos #63107913

1. Ottimizza i post del tuo blog

La SEO è un aspetto importante dell’Inbound Marketing, ma una volta che il visitatore ha raggiunto il tuo blog, per trasformarlo in lead, quindi in cliente e successivamente magari anche in promotore del brand, è necessario creare contenuti che possano essere per lui interessanti e lo portino a visitare più volte il sito nel corso del tempo.

Non ha minore importanza, però, anche l’aspetto pratico: le persone vogliono che il loro accesso alle informazioni sia più rapido e immediato possibile, infatti.

Per questo motivo, prova a rendere cliccabile ogni parte dell’anteprima degli articoli del tuo blog (dal testo all’immagine, fino al tasto “Leggi ancora”). Soprattutto da mobile, per il lettore sarà più semplice accedere subito al contenuto e la sua permanenza sul sito aumenterà. Un dato importante per le tue statistiche.

Anche aggiungere una foto e una bio dell’autore del post è una buona pratica, che oltre a dare un volto ai collaboratori del blog, rendendo l’azienda più umana nella percezione del visitatore, darà anche autorevolezza al contenuto. Chi metterebbe la faccia su un cattivo prodotto (o su un brutto contenuto)?

Si tratta di un modo semplice per aggiungere empatia anche allo strumento web e aiuterà a mantenere costanti le relazioni con gli utenti nel tempo: spesso infatti gli autori del blog diventano punti di riferimento su un determinato topic e aiutano l’azienda a creare connessione con la propria audience.

inbound marketing

Credits: Depositphotos #41107931

2. Scrivi un eBook per affermare la tua azienda come esperta del settore

Il blog è uno degli strumenti a disposizione in una strategia di Inbound Marketing per creare autorevolezza intorno al marchio, ma non è l’unico. Un altro utile approccio può essere quello di produrre un eBook per attrarre nuovi clienti.

Scegli un argomento particolarmente attuale o importante per il tuo settore e fornisci soluzioni pratiche ai problemi che le persone incontrano nel tuo mercato di destinazione. Le informazioni che fornirai dovranno essere davvero preziose, solo così i nuovi potenziali clienti inizieranno a pensare a te non solo come fonte di informazioni, ma anche come soluzione a portata di mano per i loro bisogni.

Puoi anche trasformarlo in un audiolibro o in un podcast per raggiungere un pubblico ancora più ampio, ma ricorda sempre di includere una call to action alla fine dell’eBook e di ogni altro contenuto che ne trarrai, per invitare i lettori a contattarti, a visitare il sito web, o ancora meglio a iscriversi alla tua newsletter.

inbound marketing

Credits: Depositphotos #80734590

3. Crea un podcast per coinvolgere un nuovo pubblico

Come anticipavamo poco fa, anche un podcast può essere uno strumento molto utile per attrarre nuovi potenziali clienti e si tratta di una soluzione semplice e alla portata anche delle imprese più piccole.

Non è solo un trend di Inbound Marketing in crescita, ma è un vero e proprio canale che agisce bene nell’acquisizione di lead.

I podcast, trasmissioni radio diffuse via Internet, scaricabili e archiviabili in Mp3, sono facili da realizzare, soddisfano diversi tipi di pubblico, sono convenienti e altamente condivisibili. Crea contenuti per podcast di nicchia, piuttosto che basati sull’intero settore, e integrali con altri media per farti trovare in modo ancora più semplice con contenuti di qualità.

Un esempio? Diffondi il link al podcast sui canali social aziendali e raccontane in poche righe il contenuto. Oppure inserisci l’audio anche all’interno di un post del tuo blog come approfondimento.

4. Aggiungi un test o un sondaggio sul tuo sito web

Crea un quiz o un sondaggio che i visitatori del tuo sito web dovranno compilare quando atterranno sul sito: ti permetterà di acquisire dati importanti sui loro interessi e utili informazioni di contatto.

Ricorda che l’interattività è uno dei modi più semplici e più sicuri per stabilire un contatto diretto con i prospect del tuo brand. Potrebbe sembrarti strano, ma la maggior parte dei visitatori compila fino in fondo i test dopo essere atterrato sul sito web, per provare la sua effettiva conoscenza del prodotto o del settore.

Questo ti aiuterà, poi, a presentare l’offerta più pertinente ai tuoi lead, aumentando così il rapporto lead-to-consumer.

5. Individua geograficamente il target

La pubblicità Pay Per Click o PPC (sì, anche questa rientra nell’Inbound Marketing), può aiutarti a competere anche a livello locale e non solo sul web.

Puoi infatti attirare una grande quantità di traffico sul tuo sito web in un breve lasso di tempo, individuando i termini giusti, ma soprattutto la posizione dei tuoi potenziali clienti.

Questo ti consente di usare frasi ancora più specifiche e perfezionare la tua offerta personalizzandola sempre di più sul target. Per farlo aiutati con il targeting per località.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *