«Le competenze digitali sono un elemento chiave per far crescere l’economia», dice il boss di Facebook in Italia


Binario F è in linea con l’obiettivo di Facebook (da 9 anni in Italia) di cercare di «lavorare con le comunità per fare in modo che siano il più possibile vicine tra di loro e perché si crei valore per il sistema Paese». La premessa? Due. «Le competenze digitali sono un elemento chiave per far crescere l’economia», l’altra, dolente, «le competenze digitali sono uno dei punti di debolezza del nostro Paese, una mancanza che ci penalizza». Con queste parole Luca Colombo, Country Director Facebook Italia, ha aperto ufficialmente le porte di Binario F, lo spazio (a oggi 180 metri quadrati, che potrebbero arrivare a 900) ospitato dall’acceleratore di startup Luiss Enlabs di LVenture alla Stazione Termini di Roma, dedicato alla formazione e allo sviluppo, appunto, delle competenze digitali di cittadini e imprese. Un’iniziativa che ha fra gli obiettivi quello di “formare, entro la fine del 2019, almeno 97 mila persone”. Oltre allo spazio a Roma, Facebook ha in programma di aprire altri due centri simili in Spagna e Polonia. L’advisory board del progetto (composto da 15 esponenti di industria, scuola e accademia) sarà guidato da Francesco Profumo.

LEGGI ANCHE: Facebook apre a Enlabs (Stazione Termini) il suo ufficio per le competenze digitali

facebook

Spazio aperto

Laura Bononcini, Head of Public Policy Facebook Italia, ha spiegato che “Binario F sarà uno spazio aperto alla comunità in cui chiunque potrà accedere gratuitamente alla formazione e addirittura proporre dei propri programmi da svolgere nel centro”.

La formazione nel dettaglio

Sono 8 i programmi di formazione previsti, divisi per le categorie a cui saranno rivolti: istituzioni, accademie e scuole, genitori e studenti, editori e produttori di contenuti, istituzioni culturali, no profit e associazioni, imprese e startup. I programmi di formazione saranno organizzati da Facebook, dai partner e dalla comunità.

facebook

LUISS Enlabs

Qui Enlabs

«Come LVenture Group – ha detto Luigi Capello, CEO di LVenture Group a margine dell’inaugurazione – creiamo ogni giorno nuove imprese, trasformando promettenti startup in aziende pronte a competere sul mercato e nuova occupazione ad alto valore aggiunto, grazie alle competenze che i giovani imprenditori riescono ad acquisire all’interno del nostro ecosistema. L’ingresso nel nostro Hub di un partner come Facebook – ha aggiunto – ci rende orgogliosi e siamo convinti di poter condividere importanti sinergie, per offrire ancora più opportunità di lavoro ai talenti italiani».





Source link

Ciro Immobile investe in una startup di servizi digitali per le case vacanze


Dopo aver investito un anno fa in Moovenda, startup romana che si occupa di food delivery, e più di recente in Revoilution (società che ha sviluppato una macchina per produrre olio d’oliva in cucina), il calciatore della Lazio e della Nazionale Ciro Immobile ha partecipato ad un’altra operazione a sostegno di un progetto innovativo. Con la sua 9 Invest infatti è tra i soggetti che hanno contribuito al nuovo aumento di capitale da 500 mila euro di Vikey, startup del portafoglio di LVenture, che si occupa di servizi di hospitality (in particolare ha digitalizzato il processo per gestire da remoto check in e check out degli appartamenti a uso ricettivo).

Vikey

Vikey – il team

Che fa Vikey

Fondata nel 2015 da Luca Bernardoni, Federico Raccah e Richard Sasson, a giugno 2017 la società ha chiuso un primo aumento di capitale da 300 mila euro. Vikey ha sviluppato una tecnologia IoT, installata all’interno dell’appartamento, che permette ai gestori delle case per vacanze l’apertura in remoto, con lo smartphone, del portone del palazzo e della porta di casa. Il sistema è anche capace di gestire tutti gli aspetti del check-in e del check-out, compreso l’invio dei documenti

L’aumento di capitale

Il round è stato guidato da Italian Angels for Growth e Club degli Investitori e hanno partecipato LVenture e alcuni business angel di Angel Partner Group.

Verso l’Europa

“Questo nuovo round di investimento – ha dichiarato Luigi Capello, CEO di LVenture – dimostra le grandi potenzialità di Vikey in un mercato in forte espansione, come quello del Vacation Rental, dove i principali player sono alla continua ricerca di nuove tecnologie e delle soluzioni innovative proposte dalle startup”. Tra gli obiettivi della startup l’espansione nel mercati europeo, a partire da Spagna, Francia e Portogallo. “I numeri di quest’anno parlano chiaro: Vikey è ormai una realtà consolidata ed in crescita esponenziale – ha detto Luca Bernardoni, CEO della compagnia – non ci accontentiamo di quanto fatto finora e sfrutteremo questo nuovo investimento per scalare il mercato europeo. La rivoluzione dell’home automation è appena iniziata”.





Source link

Facebook apre a Enlabs (stazione Termini) il suo ufficio per le competenze digitali


LVenture Group e Facebook hanno stretto un accordo per ospitare alla Stazione Termini il nuovo spazio del social network dedicato allo sviluppo delle competenze digitali, chiamato Binario F. L’ufficio avrà sede a Roma, presso la Stazione Termini, nei locali di LUISS Enlabs, l’acceleratore di startup nato nel 2013 da una joint venture tra LVenture Group e l’Università LUISS.

Facebook

Gli uffici di LUISS Enlabs a Roma

Gli obiettivi di Binario F

Binario F from Facebook, questo il nome per esteso, vuole diventare il punto di riferimento di imprese, istituzioni e cittadini che vogliono accrescere la propria preparazione sul digital, ma anche confrontarsi sui temi legati all’innovazione e alla tecnologia. Lo spazio offrirà alle persone e alle aziende le competenze digitali necessarie per sviluppare nuova imprenditorialità, creare nuovi posti di lavoro e sostenere le comunità locali.

Potenziare le competenze digitali delle persone e delle aziende

«Siamo orgogliosi di poter accogliere, all’interno del nostro Hub, Facebook, una delle aziende leader nel campo del digital –  ha dichiarato Luigi Capello, CEO di LVenture Group – il nostro ecosistema si arricchisce di un partner strategico, con cui abbiamo un obiettivo comune: potenziare le competenze digitali delle persone e delle aziende che vogliono diventare protagonisti dell’economia del futuro, creando in questo modo nuove imprese di successo e opportunità di lavoro per i giovani talenti italiani».





Source link

show