Presentata la prima capsula del treno superveloce Hyperloop (il papà è italiano)


La prima capsula Hyperloop a grandezza naturale progettata per trasportare passeggeri a 1.000 chilometri all’ora è stata inaugurata martedì, aprendo il sipario su quello che potrebbe essere il futuro prossimo del viaggio.

quintero

Hyperloop è la super veloce tecnologia di trasporto all’avanguardia concepita dal controverso magnate del tech Elon Musk. Il sistema è progettato per trasportare persone in capsule che percorrono tubi di acciaio a bassa pressione e questo consente di raggiungere velocità elevate in sicurezza.

capsuleanncvid-00012606-still001

Sono diverse ora le aziende in competizione per essere i primi a realizzare un modello di Hyperloop funzionante. Hyperloop Transportation Technologies, una start-up statunitense senza connessioni con Musk, spera che la sua nuova capsula prototipo a grandezza naturale faccia il suo lavoro e raggiunga il risultato.

L’elegante capsula è stata inaugurata a Puerto de Santa Maria, in Spagna, molto vicino a dove è stata costruita. Presentata come “un aeroplano senza ali”, l’obiettivo di Hyperloop è quello di cambiare in modo permanente il modo in cui percorriamo lunghe distanze. Diversi percorsi su progetti di Hyperloop sono attualmente in fase di sviluppo in paesi come Cina, Emirati Arabi, Spagna e Francia.

hp3

La prima capsula Hyperloop a grandezza naturale, denominata “Quintero One“, è realizzata in materiale composito intelligente a doppio strato, progettato per essere estremamente resistente.

LEGGI ANCHE: HyperloopTT vuole costruire il primo treno Hyperloop in Cina

La parte esterna della capsula, totalmente aerodinamica, è stato creato dalla società di progettazione PriestmanGoode, mentre gli interni della “carrozza” devono ancora essere ultimati. Una volta completati gli ultimi ritocchi, la capsula verrà testata su una pista di prova di Hyperloop.

hloop

Con una lunghezza di 32 metri (105 piedi), la capsula formerebbe parte di un treno più lungo che potrebbe velocizzare gli spostamenti con tempi record: un viaggio da Los Angeles a Las Vegas potrebbe richiedere solo 20 minuti.

“Nel 2019, questa capsula sarà completamente ottimizzata e pronta per i passeggeri”, ha confermato in una dichiarazione l’italiano Bibop Gresta, presidente e co-fondatore di HyperloopTT.

Nella foto pubblicata su Instagram, il co-founder italiano appare in compagnia del fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, che aveva manifestato già interesse al progetto pubblicando,a gennaio, un’intervista a Dirk Ahlborn, Ceo di Hyperloop.

Anche Grillo ha pubblicato con entusiasmo alcune foto della sua partecipazione all’evento.

In risposta alle preoccupazioni sulla sicurezza, il team di HyperloopTT ha assicurato la solidità della capsula, con particolare attenzione al nuovo materiale da cui è composto e al doppio strato protettivo.

hp2

“Oggi abbiamo presentato un nuovo tipo di nave da trasporto costruita con un’alta percentuale di composito industriale, il che rende la capsula Hyperloop il veicolo di trasporto più sicuro al mondo”, ha dichiarato Rafael Contreras, co-fondatore e presidente dell’azienda.





Source link

HyperloopTT vuole costruire il primo treno Hyperloop in Cina


Hyperloop Transportation Technologies ha firmato un accordo con Tongren Transportation & Tourism Investment Group del Governo della Repubblica Popolare Cinese, grazie al quale la società di trasporti focalizzata sulla realizzazione di Hyperloop e controllata al 100% da Jumpstarter, piattaforma di crowdsourcing e startup dall’incubatore di startup Digital Magics, fornirà tecnologia e know-how per la realizzazione del sistema Hyperloop ad alta velocità. Digital Magics ha investito 320 mila euro in Jumpstarter.

hyperloop

credits www.hyperloop.global

La partnership

Da una parte Tongren sarà responsabile per la certificazione, la struttura regolamentare e la costruzione del sistema Hyperloop. Dall’altra HyperloopTT, co-fondata da Bibop Gresta (Chairman)  e guidata da Dirk Ahlborn (CEO), lavorerà in partnership con il governo di Tongren per definire il percorso per il sistema Hyperloop in Cina, che sarà finanziato grazie a una joint venture pubblico-privato con il 50% dei fondi provenienti direttamente da Tongren.

Al passo con l’enorme espansione urbana

“Noi immaginiamo che Hyperloop svolgerà un ruolo decisivo nel tessuto economico della Via della Seta, collegando la regione al resto del mondo – ha dichiarato Dirk Ahlborn – la Cina spende più di 300 miliardi di dollari l’anno in infrastrutture per riuscire a stare al passo con la rapida espansione urbana. Avendo lavorato a fianco dei nostri partner governativi, HyperloopTT – ha aggiunto – è una soluzione ideale e concreta per questo problema imminente. Inoltre la topografia unica di Tongren ci permetterà di perfezionare i nostri vari metodi di costruzione con i nostri partner”. Dello stesso avviso anche Bibop Gresta, secondo cui “la Cina è leader mondiale nella quantità di linee ad alta velocità costruite e ora sta cercando una soluzione più efficiente con HyperloopTT. Abbiamo passato gli ultimi anni a cercare i partner giusti con cui lavorare in Cina – ha aggiunto – e ora con una solida rete di relazioni, siamo pronti per creare il sistema HyperloopTT, rispettando le regolamentazioni cinesi”.

Sviluppo sostenibile

“Tongren è sempre stata focalizzata sullo sviluppo sostenibile. La firma per realizzare HyperloopTT in Cina rappresenta un passo fondamentale per favorire la crescita dell’entroterra, un importante risultato del Tongren Great Investment Action Year e un progetto decisivo per ampliare e rafforzare l’economia locale – ha spiegato – Chen Shaoron, sindaco di Tongren. – una volta completato, si punterà ad accelerare notevolmente la ricerca e lo sviluppo dell’HyperloopTT cinese, che sarà in grado di far crescere rapidamente l’industria High Tech e manifatturiera nella provincia di Guizhou, migliorando efficacemente la mobilità della città di Tongren e dei suoi abitanti, e di conseguenza, sostenere il turismo, gettando solide basi per lo sviluppo di ‘un distretto e cinque posti’ di Tongren”.



Source link

show