“Cancellerò la pagina Facebook di Mark Zuckerberg in diretta video”, minaccia un hacker taiwanese


Un hacker taiwanese ha affermato che domenica cancellerà la pagina Facebook di Mark Zuckerber, in diretta proprio su Facebook Live.

Secondo Bloomberg, lo avrebbe scritto in un post proprio su Facebook ai suoi 26.000 follower: Chang Chi-yuan ha promesso di eliminare l’account del fondatore della piattaforma in diretta video. Bloomberg identifica Chang come un noto hacker, che non ha aggiunto ulteriori dettagli né ha voluto rispondere alle domande che molti fan hanno postato sotto alla sua dichiarazione.

Da Twitter ad Airbnb, tutti i servizi colpiti dall'attacco hacker

LEGGI ANCHE: Facebook lancia il primo visore di Realtà Virtuale, che funziona senza PC

A cosa punta l’hacker che vuole cancellare Zuckerberg da Facebook

Facebook ha un programma di individuazione e soluzione dei bug attualmente attivo, in cui afferma che “riconoscerà e ricompenserà” i ricercatori di sicurezza che segnalano le vulnerabilità nel suo servizio. Questo è l’obiettivo di Chang: fare un po’ di soldi evidenziando una criticità che ritiene di poter sfruttare per agire indisturbato tra gli algoritmi del social network.

LEGGI ANCHE: Le ricerche ci dicono quali sono le immagini giuste da postare su Facebook e su Instagram

In caso di successo, questa non sarà la prima volta che la pagina di Zuckerberg viene violata. Nel 2011 un hacker è riuscito a pubblicare con successo un aggiornamento di stato dall’account di Mark.

socialhacker

L’audace impresa dell’hacker asiatico, ammesso che Facebook non lo fermi in qualche modo e gli impedisca di tentare, è programmata per domenica alle 18:00 ora locale. In Italia, l’evento avrà inizio alle 11 del mattino.

“Non voglio essere un vero hacker”, ha scritto recentemente Chang in un post. “Sono solo annoiato e cerco di dilettarmi per guadagnare un po’ di soldi”.

 





Source link

Ti hanno hackerato il profilo Instagram? Ecco cosa puoi fare per recuperarlo


Il peggior incubo di un social media manager è quello di vedere il proprio profilo Instagram o quello di un cliente rubato da hacker invisibili.

Anche se stai pensando: “ma figurati, non capiterà proprio a me”, sono veramente molti i casi di account rubati, cancellati, hackerati.

Se un giorno ti capiterà di ricevere una chiamata o un messaggio da un cliente, che smarrito ti dirà: “Ci hanno rubato il profilo Instagram!” Niente panico, armati di forza e coraggio, c’è ancora speranza.

LEGGI ANCHE: Twitter scopre un bug e chiede a tutti di cambiare la password

Ti hanno hackerato account Instagram

Richiedi Assistenza all’accesso

La prima cosa da fare immediatamente è provare l’accesso dall’applicazione mobile e cliccare su ‘Richiedi assistenza all’accesso’.

Ti verrà chiesto di inserire il nome utente, la mail o il numero di telefono. Prova se con uno dei tre dati riesci a resettare la password e recuperare l’account.

Non funziona? Continua cliccando su “Hai bisogno di ulteriore assistenza?”

 

ti hanno hackerato account instagram

 

A questo punto puoi inviare la richiesta. Cerca di essere il più chiaro possibile e, spiegando problema, indica:

  • il nome dell’account originale cui non riesci ad accedere
  • l’ora e il giorno in cui il problema ha iniziato a verificarsi
  • se si tratta di un profilo personale oppure business e quindi collegato ad una pagina Facebook
  • l’indirizzo email son cui è registrato l’account
  • un indirizzo email per essere ricontattato

Nel limbo dell’attesa, Instagram ti lascerà senza un riscontro veloce: bisognerà aspettare e sperare che la vostra segnalazione arrivi nelle mani giuste!

Usa tutti i canali a disposizione

Inizia a chiedere aiuto e invia la tua segnalazione su più canali online. Si può provare con un messaggio sulla pagina Instagram di Facebook o contattare il loro canale Twitter. Oppure, trovare supporto e solidarietà nel gruppo Instagrammers Italia, dove ci sarà sempre qualcuno pronto a condividere la propria esperienza e darti qualche consiglio su come agire.

Contattare l’assistenza Facebook anche per Instagram

Una cosa importante da sapere è che il supporto Facebook risponde anche per Instagram. Il modo più veloce per entrare in contatto con un operatore è usare la chat.

A questo punto dall’altra parte avete qualcuno che risponderà in tempo reale. Ti verrà chiesto:

  • Una breve descrizione del problema riscontrato, comprensiva della data dell’ultimo accesso all’account e del modo in cui hai perso l’accesso (Uno screenshot da allegare con il messaggio di perdita account potrebbe essere d’aiuto).
  • L’indirizzo e-mail o il numero di cellulare usato per creare l’account.
  • Se l’iscrizione è associata a un numero di telefono, specifica anche il tipo di dispositivo usato (ad es. iPhone, Android, iPad, altro).
  • Eventuali nomi utente usati in precedenza.

Una volta esaudite tutte le richieste, la segnalazione verrà passata al team tecnico interno e verrai ricontattato in circa 72 ore.

Se il tempo è trascorso inutilmente, il consiglio è quello di aprire una nuova chat, spiegare di nuovo il problema e ripartire, senza demordere, perché 72 ore sono veramente tante quando un account è in balia di hacker: potrebbe anche essere cancellato!

Se tutto andrà bene, verrai ricontattato in 48 ore con una mail contenente le istruzioni per riappropriarti dell’account.

Da una rapida ricerca online è evidente come non tutte le storie abbiano un lieto fine: non sempre l’assistenza risponde prontamente e risolve il problema su due piedi. Ci vuole forza e coraggio per portare avanti la propria battaglia ed essere determinati a recuperare il proprio account, anche a costo di diventare il peggior incubo di ogni operatore del supporto Facebook.

ti_hanno_hackerato_profilo_Instagram

Prevenire è meglio che curare

Per cercare di non avere incorrere mai in questo tipo di problema, ecco qualche consiglio:

  1. Cambiare spesso password
  2. Avere password diverse per i diversi account
  3. Inserire nella short bio una mail di contatto diversa rispetto a quella utilizzata nell’apertura dell’account
  4. Inserire l’autenticazione a 2 fattori ( se non siete un account aziendale che ha bisogno di più accessi o di collegare tool di terze parti)
  5. Attenzione a non abboccare alle mail di phishing

LEGGI ANCHE: Instagram diventa più sicuro con la doppia autenticazione senza numero di telefono

Come creare una password sicura

Assicurati sempre di avere una password a prova di bomba, o meglio di hacker. Come? Basta seguire questi semplici consigli:

  • usare almeno otto caratteri alfanumerici
  • inserire caratteri speciali, come @#$%&!?
  • non usare parole comuni, come “password”, la data del compleanno, il proprio nome utente o parole che possono essere lette sul dizionario
  • alternare maiuscole e minuscole





Source link

Hackerata British Airways, rubati i dati di 380 mila passeggeri


La compagnia aerea britannica British Airways ha denunciato un furto di dati dei suoi clienti avvenuto attraverso il proprio sito web e l’applicazione Mobile che ha coinvolto 380 mila carte di credito: sottratti i dati personali e finanziari di passeggeri che hanno effettuato prenotazioni tra il 21 agosto e il 5 settembre, più esattamente dalle 21.58 (23.58 in Italia) del 21 agosto alle 20.45 (22.45 in Italia) del 5 settembre, quando i tecnici di British Airways si sono accorti del data breach. Ad annunciarlo la stessa compagnia di bandiera britannica. “I dettagli personali e finanziari dei passeggeri che hanno effettuato prenotazioni sul nostro sito internet e sulle nostre app sono stati compromessi – ha dichiarato la compagnia, che fa parte del gruppo aeronautico spagnolo-britannico Iag – siamo profondamente dispiaciuti per questo disagio che questa azione criminale ha provocato”.

British Airways

British Airways unveil ‘victoRIOus’ the aircraft bringing Team GB and ParalympicsGB back from Rio. Taken: 15th August 2016. Picture by: Stuart Bailey / British Airways

Indagine urgente

Il presidente e amministratore delegato della compagnia aerea, Alex Cruz, ha assicurato che “proteggere le informazioni personali dei clienti è una questione estremamente seria” per l’azienda. “Ci rammarichiamo profondamente per l’interruzione causata da questa attività criminale”, ha aggiunto. La società ha anche riferito di aver aperto un’indagine “urgente” per chiarire cosa è successo.

Le prenotazioni nel nel mirino

Tra il 21 agosto e il 5 settembre “le informazioni personali e finanziarie” dei clienti che hanno effettuato prenotazioni sul sito web ba.com e sull’applicazione Mobile della compagnia aerea, erano suscettibili di furto, ha dichiarato sempre British Airways. La compagnia ha anche riferito di aver contattato i clienti interessati e ha raccomandato che coloro che credono di essere state vittime di questi furti “contattino le loro banche o i fornitori di carte di credito e seguano le loro raccomandazioni”.





Source link

show