L’Apple Watch apre lo show di Cupertino. Poi i nuovi iPhone XS


apple

Un’apertura in stile James Bond (video spettacolare) con una panoramica dell’Apple Park di Cupertino fin dentro allo Steve Jobs Theater: così è iniziato il keynote 2018 – Gather Round, l’Apple Special Event, l’appuntamento della Mela Morsicata (annuale) dove quest’anno erano attesi i successori di iPhone X ed iPhone 8.  E invece ad accendere lo spettacolo, lanciato da Tim Cook (ha detto che nel mondo ci sono 2 miliardi di dispositivi con il sistema operativo iOS), è stato l’Apple Watch, la quarta generazione dello smartwatch di Cupertino (non chiamatelo solo orologio, please). Ecco i dettagli.

Apple Watch Serie 4, fa anche l’elettrocardiogramma

Presentato nel dettaglio da lo smartwatch più venduto al mondo (come confermato da Tim Cook) da Jeff Williams,  chief operating officer di Apple, l’Apple Watch 4^ generazione si presenta con un retro realizzato in vetro zaffiro, così da migliorare la ricezione dei dati. Il chip alla base del nuovo Apple Watch Serie 4 è il nuovo S4 con processore dual core a 64-bit e nuova GPU, due volte più veloce, sono stati potenziati speaker, giroscopio, accelerometro e sensore per il rilevamento del battito cardiaco (tra le nuove funzioni c’è anche la possibilità di effettuare misurazioni da elettrocardiogramma).

Nuovi sensori. Il nuovo smartwatch è anche dotato di un sensore in grado di rilevare e identificare le cadute degli utenti. In caso di rilevato pericolo avviserà immediatamente le autorità così da avere soccorsi immediati. Nel nuovo Apple Watch da il suo debutto il Bluetooth 5.0 e ha una batteria potenziata (prevista una giornata di autonomia). “Un guardiano intelligente per la salute” e completamente ridisegnato” ha detto proprio Jeff Williams. Lo schermo è il 30% più grande: l’idea è quella di offrire a chi lo usa più informazioni e dettagli. Anche la nuova interfaccia è ridisegnata con nuove informazioni e servizi.

LEGGI ANCHE: Apple Special Event: che c’è da sapere (e l’attesa per la one more thing)

apple

E poi i nuovi iPhone

Dopo lo smartwatch, i nuovi iPhone XS con due versioni: una con display da 5.8 pollici e un altro da 6,5 pollici OLED super retina chiamato XS Max, fino ad ora la dimensione più grande per un melafonino. Tutto come da indiscrezioni dei giorni scorsi. Sconfessati invece i rumors che volevano lo stop al 3D Touch, che invece, oltre al Face ID e il notch lanciato con l’Iphon X. A bordo ha un chip A12 Bionic a 7 nanometri (presentato anche da Huawei all’ultimo Ifa di Berlino), una GPU quad core, PCU 6-fore con motore Neural Engine. Garantisce il 50% della velocità in più rispetto al modello precedente. Apple introduce il taglio da 512GB. “E’ il piu’ avanzato iPhone che abbiamo mai creato” ha detto Tim Cook sul palco. Dove è stato anche raggiunto da Steven John Nash, stella del basket, che ha introdotto nuove funzioni della fotocamera: analizza e mostra in real time i dati del gioco, utilizzando la fotocamera per catturare l’azione e fa esperimento di realtà aumentata.





Source link

che c’è da sapere (e l’attesa per la one more thing)


E’ il giorno dell’Apple Special Event, quello in cui, come ogni anno a settembre, Tim Cook e il resto del top management di Apple presenteranno al mondo i prodotti chiave per i consumatori. Quest’anno, secondo indiscrezioni, però sarebbero tre, tutti con design uguale all’iPhone X, quello del decennale lanciato lo scorso anno che portava la grande novità del riconoscimento facciale. Ci sarà la one more thing? Espressione introdotta da Steve Jobs, che sta a significare una sorpresa, un prodotto fuori sacco? Difficile dirlo. Per saperlo basta seguire la diretta QUI. L’appuntamento allo Steve Jobs Theater alle 19 ora italiana.

apple

Come seguire l’evento

Il keynote potrà essere seguito anche su Apple Tv. Per lo streaming online occorre il browser Safari su iPhone, i Pad o iPod touch equipaggiati con una versione di iOS dalla 10 in poi. Oppure Safari su un Mac con almeno macOS Sierra 10.12 o successive versioni o ancora un Pc con Windows 10 utilizzando il browser Microsoft Edge. Contrariamente agli anni passati non dovrebbero esserci grandi problemi a seguire l’appuntamento anche attraverso altre piattaforme via Chrome o Firefox. Ma i prodotti Apple restano i più adeguati per un segnale definito. Per la prima volta l’evento dovrebbe essere trasmesso in streaming anche sul profilo Twitter di Apple.

Che ci aspettiamo

Sono attesi l’iPhone XS (da 5,8 pollici di display), l’XS MAX con schermo da 6,5 pollici e l’XC grande 6,1 pollici con schermo Lcd e non Oled e dal prezzo più basso. Potrebbero essere ‘dual sim’ e il design con grandi cornici e sensore di impronta TouchID, adottato la prima volta con iPhone 6 nel 2014, potrebbe essere definitivamente abbandonato. 

Apple Watch

Altro prodotto in rampa di lancio è la quarta generazione di Apple Watch: avrà cornici ridotte e questo permetterà, a parità di dimensioni dell’orologio (due i formati: 38 e 42 mm), di avere uno schermo più grande del 15% circa.  Attesi anche nuove versioni di auricolari senza fili Air Pods e l’Air Power, la basetta in grado di alimentare senza cavi iPhone.

iPad Pro con Usb-C

L’iPad Pro nella prossima versione potrebbe avere una porta Usb-C, come quelle che siamo abituati a vedere nei computer, invece della Lightning. L’indiscrezione, riportata ieri dal sito 9to5Mac, è dell’analista di Singapore Ming-Chi Kuo, considerato tra i più informati sul mondo Apple, e arriva ormai a poche ore dalla presentazione delle ultime novità della casa di Cupertino prevista per oggi. “Il modello di punta dei tablet di Apple – ha scritto Kuo – avrà il sistema Face Id per il riconoscimento facciale e passerà dalla porta Lightning all’Usb C per la prima volta. Inoltre sarà consegnato con il nuovo caricabatterie a 18 Watt che abbiamo visto in giro, mentre l’iPhone manterrà il charger da 5 Watt e la porta Lightning”.





Source link

show