Le ultime novità di Pinterest che forse ancora non conosci


Circa otto anni fa nasceva Pinterest, un luogo virtuale a metà tra social network e motore di ricerca.

Possiamo più semplicemente definirlo un motore di ricerca visiva, dove gli utenti cercano, trovano e salvano le proprie ispirazioni in bacheche tematiche. Ad oggi circa 200 milioni di utenti nel mondo lo utilizzano ogni mese, con una crescita anche nel nostro paese, dove oggi si attesta a circa 4 milioni di visitatori.

Da sempre l’obiettivo di Pinterest è stato quello non tanto di connettere persone, quanto piuttosto connettere idee e ispirazioni che molto spesso si sono poi trasformate in esperienze d’acquisto.

Questo ha spinto sempre più la società a voler diventare leader delle ricerche visuali e a cercare nuovi servizi e fonti per la monetizzazione del suo servizio.

Tantissimi sono stati gli aggiornamenti e le novità introdotte per gli utenti e ancora di più quelle introdotte per i marketer.

Scopriamo insieme quelle più interessanti rilasciate negli ultimi mesi, che hanno migliorato l’esperienza degli utenti e che hanno permesso alle aziende non solo di utilizzare Pinterest per attività di branding ma anche per migliorare le loro performance di marketing.

1. Salvataggio con un click

In ordine di tempo è l’ultima feature introdotta da Pinterest e riguarda la possibilità di rendere ancora più semplice la raccolta di idee sulla piattaforma, in modo da raggruppare nei nostri board ancora più velocemente immagini e ispirazioni.

Come anche spiegato da Pinterest:”Invece di dover fare clic sul pulsante Salva e selezionare una scheda, ora è sufficiente fare clic una sola volta per salvare un Pin. Il salvataggio con un clic funziona sui Pin che vengono mostrati nei risultati di ricerca, nella home feed o nella following tab”.

Gli ultimi aggiornamenti di Pinterest

L’aggiornamento ha riguardato anche l’introduzione di un nuovo menù a discesa che compare passando il mouse su un’immagine e che consente rapidamente di selezionare la bacheca in cui inserire il pin o crearne una nuova.

Con l’introduzione di questa nuova funzione, Pinterest ha lavorato anche al miglioramento dei suoi strumenti di apprendimento automatico, utilizzando i dati che ha a disposizione su ogni Pin: ad esempio se passiamo il mouse su un pin con una foto di Michael Jordan, la prima bacheca che verrà visualizzata tra quelle che abbiamo creato sarà “Basketball”.

Questo permetterà in futuro di prevedere sempre meglio i contenuti che interesseranno ad un utente.

LEGGI ANCHE: Pinterest continua a crescere, ed è una buona notizia per i social media manager

2. Pinterest Lens

Ormai più di un anno fa Pinterest ha introdotto la funzione Lens, che permette di ricercare idee, articoli e ispirazioni semplicemente utilizzando fotografie scattate all’interno dell’app. Un sistema capace di riconoscere oggetti e soggetti all’interno di fotografie, mostrando immagini correlate a quello che l’utente sta effettivamente ricercando.

Una funzione che si è arricchita nell’ultimo anno, tanto da comprendere oggi circa il quintuplo delle voci rispetto al passato, in modo da poter riconoscere sempre più oggetti migliorandone l’accuratezza.

Secondo gli utlimi dati presentati dalla società, le ricerche visive sono aumentate del 140% e oggi lo strumento Lens viene utilizzato ogni giorno dal doppio delle persone rispetto a sei mesi fa.

Oltre a Lens lo scorso Novembre è stato annunciato una nuova funzione ovvero Lens your Look, una sorta di stilista personale virtuale, che permette agli utenti di scattare una foto ad un capo presente nel proprio armadio e ricevere da Pinterest una serie di idee su come indossarlo.

Gli ultimi aggiornamenti di Pinterest

Attualmente la feature è disponibile solo per l’app in lingua inglese sia su iPhone che su Android.

LEGGI ANCHE: Pinterest vs Instagram: come utilizzarli per dare più visibilità al tuo business

3. Schede di archivio e ordine sezioni

Mentre Pinterest continua ad evolvere i suoi strumenti di ricerca e ad aumentare le sue funzionalità, ha anche introdotto diverse novità per rendere più facile agli utenti visualizzare i loro contenuti.

Come ad esempio la funzione Archivia che permette non solo di ripulire i board del nostro profilo, ma migliorerà anche la pertinenza dei Pin consigliati.

La nuova opzione è disponibile all’interno delle impostazioni delle schede esistenti. Una volta che una scheda viene archiviata, verrà inserita in una apposita sezione nella parte inferiore del profilo, in modo da poter rivisitare quei Pin quando ne abbiamo bisogno.

L’altra novità introdotta sempre in tema di riorganizzazione delle sezioni, riguarda la possibilità di riordinare le sezioni per migliorare ulteriormente la presentazione del profilo Pin. Ora non solo abbiamo l’opportunità di creare delle nuove  sezioni, ma possiamo posizionarle dove preferiamo, il che può aiutarci a organizzare le sezioni in base a esigenze o momenti differenti.

In questo modo sarà più semplice districarsi tra i centinaia di Pin e boards salvati e trovare facilmente quello che stiamo cercando.

Gli ultimGli aggiornamenti di Pinterest

Questo aggiornamento ha grandi vantaggi anche per i brand: ad esempio, quelli di moda che possono così organizzare la presentazione dei contenuti per stagione o per obiettivi di vendita.

Ma forse uno degli aggiornamenti più attesi dai fan di Pinterest e la possibilità di riorganizzare i singoli Pin.

Possiamo infatti trascinare i nostri Pin per posizionarli dove preferiamo, in modo da poterci su contenuti specifici o che riteniamo più importanti e che vogliamo visualizzare con maggiore immediatezza. Ad esempio mettere nella parte superiore di una nostra board, le ricette che vogliamo preparare questa settimana, oppure tutte le ispirazioni del viaggio che faremo a breve.

LEGGI ANCHE: Pinterest: le nuove funzioni per gli appassionati di cucina

4. Shop the Look

Tra le nuove funzionalità rilasciate da Pinterest negli ultimi tempi, c’è ne sono molte che hanno l’obiettivo di incrementare la monetizzazione del social, che sempre di più negli anni sembra aver trovato nell’eCommerce un fedele alleato.

Shop the Look è un modo per acquistare prodotti per la casa e abbigliamento semplicemente con un Pin.

Basta infatti toccare il cerchio bianco presente in basso a destra nei Pin, dove è presente questa funzione, per scoprire consigli su articoli simili che possiamo acquistare oppure decidere di acquistare contemporaneamente un intero outfit.

Pinterest Shop The Look

Da sempre gli utenti su Pinterest sono alla scoperta di idee e ispirazioni, dalle ricette aLl’outfit perfetto da indossare a lavoro fino alle migliori idee per pianificare la nuova casa dei sogni.

Attualmente questa funzione è stata introdotta nel Regno Unito, Francia, Giappone, Germania, Stati Uniti e Brasile ma c’è da aspettarsi che quanto prima sarà diffusa in tutto il Mondo.

5. ShopStyle Collective

Legata a Shop The Look, Pinterest ha dato anche vita a ShopStyle Collective, una piattaforma dedicata agli Influencer che vogliono monetizzare i loro contenuti esclusivi, diventando partner di brand.

Gli ultimi aggiornamenti di Pinterest

La piattaforma offre un’opportunità ghiotta ai creatori di contenuti, ma permette anche ai brand di legare i propri prodotti alla rete di utenti che seguono determinati Influencer, per incrementare vendite e notorietà.

6. Search Pin Ads

Vista la potenza delle sue ricerche visive e la capacità di influenzare i comportamenti d’acquisto degli utenti, poteva Pinterest esimersi da introdurre una piattaforma di advertising? Ovviamente no.

Dopo aver introdotto i Pin sponsorizzati, Pinterest ormai più di un anno fa ha ufficializzato gli annunci di ricerca, per permettere ai brand di promuovere i propri prodotti utilizzando le parole chiave di ricerca utilizzate dagli utenti.

Gli ultimi aggiornamenti di Pinterest

Ovviamente tutto punta sul visual, con tipologie di advertising diverse rispetto a quelle tradizionali che prevedono l’utilizzo di più testo come ad esempio gli annunci di Google AdWords.

Immagini, ma non solo

Una delle ultime notizie circolate su Pinterest è che la piattaforma si stia ora sempre di più concentrando sull’introduzione della ricerca video così come avviene attualmente per le immagini.

Secondo un sondaggio condotto dalla stessa piattaforma sugli spettatori di video da smartphone, gli utenti che visualizzano un video su Pinterest sono più propensi a fare qualcosa rispetto agli utenti che visualizzano video su altri piattaforme o siti.

Questo molto probabilmente perché sono di alta qualità poiché vengono realizzati da esperti del settore, sono personalizzati per i singoli utenti e permettono di essere salvati per essere rivisti all’infinito.

L’evoluzione di Pinterest pare quindi essere in arrestabile. La piattaforma ha lavorato in questi ultimi tempi sempre di più verso l’apprendimento automatico, sviluppando nuovi sistemi e processi per prevedere meglio il comportamento degli utenti e quello a cui potranno essere interessati in futuro.

Anziché preoccuparsi della competizione con Instagram e Facebook, Pinterest è riuscita a ritagliarsi la sua nicchia di utenti e le intuizioni su comportamenti d’acquisto e tendenze saranno sempre più importanti e significative per la crescita futura di questo motore di ricerca visivo.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

show